Ad Ingardia lo Slalom Quota 1000

Ad Ingardia lo Slalom Quota 1000

Nella prova etnea del Trofeo Italiano Slalom, vittoria del campione siciliano, che continua la sua striscia positiva. Trapani Corse regina fra le scuderie, Angelica Giamboi in vetta fra le dame e Mattia Tirintino fra gli U23. 

Gli sono bastate due manches per prendersi il trono del quarto Slalom Quota 1000 e consolidare così il suo status di attuale protagonista della specialità. Girolamo Ingardia non ha corso con la sua consueta vettura ma ha affrontato la prova del Trofeo Italiano Slalom con la conosciuta grinta ed incisività, prendendosi la vetta di giornata con il tempo della seconda manche, centrato a bordo di una Gloria B5.

Seconda posizione generale per Salvatore Catanzaro e terza per Silvio Fiore. Il risultato finale ha sancito la superiorità delle vetture Formula, che hanno occupato i tre gradini del podio assoluto.

Nel gruppo Racing Start successo per Fausto Cassibba, in quello Racing Start Plus vetta per Andrea Russo, in gruppo A vittoria di Giovanni Truscello.

Fra le Bicilindriche successo di Gaspare Gennaro, mentre nel gruppo SS ha prevalso Alfonso Belladonna. Salvatore Sinagra ha centrato la vittoria in gruppo E1-Italia, Filippo Gugliotta in E2SH, Carmelo Arasi in VST, Girolamo Ingardia in E2SS e Giuseppe Medica in E2SC.

Quasi 90 i piloti al via, in una tappa del campionato siciliano a birilli e del Trofeo Italiano Slalom impreziosita da un meteo molto favorevole e da un allestimento del percorso valutato molto positivamente sia dai concorrenti che dal delegato regionale Daniele Settimo, intervenuto all’evento. Costante in tutto il week end la presenza di Marco Cascino, presidente della Commissione federale Slalom. Lo slalom Quota1000 ha evidenziato una volta ancora la ricaduta estremamente positiva sul territorio degli eventi a motore, come sottolineato da Salvatore Puglisi, sindaco di Linguaglossa e sempre vicino con la sua Giunta al management della Passione e Sport, associazione al timone di questo evento diretta da Michele Vecchio, molto soddisfatto per il più che positivo riscontro globale del “Quota 1000”.

Comunicazione Passione e Sport

Il Quota 1000 sfiora i 100

Il Quota 1000 sfiora i 100

Novantatré iscritti per lo slalom del Trofeo Italiano Zona sud e del Campionato siciliano. Soddisfazione per il promoter Michele Vecchio.

Un risultato numerico certamente importante, che adesso dovrà necessariamente fare il paio con un evento altrettanto appagante dal punto di vista dello show.

Lo slalom Quota Mille anno solare 2022 ha segnato quasi cento presenze, capitalizzando la piacevolezza delle precedenti edizioni, la bellezza della strada etnea ed il rigore organizzativo degli altri eventi firmati “Passione e Sport”, fattori che bene hanno deposto nel raggiungimento di questa più che rispettabile cifra.
Lo slalom del 29 maggio si svilupperà su tre manche valide per il risultato, sul bel percorso di 2700 metri dotato di 11 postazioni di rallentamento.
Chiusura della strada prevista per domenica alle 7 ed operazione di verifiche tecniche predisposte invece nel pomeriggio della vigilia. La gara avrà coefficiente di 1,5 per il campionato siciliano, altro calendario di cui fa parte oltre alla titolazione principale di Trofeo Italiano Zona Sud, la seconda per importanza a livello nazionale.

Segnare oltre 90 iscritti è un ottimo dato in assoluto ed è per noi un ulteriore input per coordinarci al massimo delle nostre capacità, così da consentire una perfetta riuscita della gara di domenica. Grazie a chi ha formalizzato la sua adesione, siamo altresì certi che anche in questa edizione lo spettacolo sarà all’altezza delle aspettative

Michele Vecchio, patron della Passione e Sport

Il Quota 1000 sfiora i 100

Trofeo Italiano Slalom: Trend Positivo per il Quota 1000

Buon numero di iscrizioni ed alto gradimento presso piloti ed appassionati per l’evento tricolore del 28-29 maggio, firmato Passione e Sport. Coefficiente 1.5, per la serie siciliana.

La seconda massima platea nazionale, la titolazione regionale con coefficiente aumentato ad uno e mezzo ed un vasto parterre di iscritti, pur con numerose gare a cadenza ormai settimanale: sono notevoli le credenziali di base per lo slalom di fine maggio, organizzato da “Passione e Sport”.

Non è facile segnare buoni numeri di adesione quando la stagione è nel suo clou e gli eventi in calendario occupano ogni week end, specialmente nella regione con il più elevato numero di gare in auto, come la Sicilia.

Il buon responso numerico di presenze dello slalom Quota 1000, prova di calendario del Trofeo Italiano zona Sud e del Campionato Siciliano, fonda il suo consenso sulla bellezza del percorso ricavato in parte da quello della splendida cronoscalata Linguaglossa- Piano di Provenzana, sull’ospitalità della comunità locale guidata dall’amato sindaco Salvatore Puglisi e sul pregevole livello organizzativo di tutti gli eventi targati “Passione e Sport”, noti oramai per l’attenzione risposta prima, durante e dopo la gara, dallo staff guidato dal patron Michele Vecchio.

La recente dolorosa scomparsa di Ninni Mulè, amico vero ed impeccabile commissario di percorso, ha spinto il management del “Quota 1000” a prestare ancora maggiore attenzione nella definizione di ogni aspetto, sia per il rispetto di ogni prescrizione vigente sia per onorare al meglio la sua figura, a cui è doverosamente dedicato un memorial, in lizza fra le compagini col maggior numero di commissari.

Lunghezza di 2,7 km ed 11 postazioni animeranno il confronto fra i tanti piloti di ogni divisione attesi al via, con chiusura percorso prevista alle ore 7.

La gara avrà coefficiente 1,5 per il campionato siciliano e potrà essere seguita in diretta streaming sul canale Naxos ProRacing.

Comunicazione Passione e Sport

Torna lo Slalom Quota Mille

Torna lo Slalom Quota Mille

Giorni intensi quelli del promoter Passione e Sport, proteso alla gara del Trofeo Italia zona Sud del 28-29 maggio, per cui sono aperte le iscrizioni. Previsto un Memorial dedicato al compianto Ninni Mulè

Un appuntamento sempre agognato ed atteso, che insiste su una parte del percorso della storica e bellissima cronoscalata Linguaglossa-Piano Provenzana, recentemente organizzata con lusinghiero riscontro sempre dalla “Passione e Sport” del patron Michele Vecchio.

Lo slalom “Quota Mille”, dal nome che richiama alla quota altimetrica sul livello del mare, vanta una lunghezza di quasi 2700 metri ed enumera 11 postazioni di birilli, in un compendio di tratti veloci alternati ad altri estremamente tecnici, che lo rendono particolarmente amato dagli specialisti della guida a braccia incrociate.

Michele Vecchio e Ninni Mulè

Il contesto naturalistico particolarmente affascinante, la conosciuta ospitalità della comunità locale e la fattiva collaborazione in ogni fase della giunta comunale guidata da Salvatore Puglisi, vero amante delle corse su strada, sono aspetti che lo rendono fra gli appuntamenti più quotati dell’intera stagione a birilli isolana. Oltre a possedere la seconda massima validità tricolore come Trofeo Italia zona Sud infatti, il Quota Mille vanta anche il coefficiente 1,5 per il campionato siciliano slalom di cui fa parte.

L’evento luttuoso che ha recentemente squassato gli animi di tutta la Sicilia da corsa, vale a dire la morte improvvisa dell’apprezzatissimo commissario di percorso Ninni Mule’, ha indotto il management della “Passione e Sport” a introdurre in questo slalom un Memorial a lui dedicato e destinato al team di commissari più numeroso, fra quelli impegnati nell’evento. Aperte le iscrizioni per lo slalom del 28-29 maggio, fruibili attraverso il sito web della “Passione e Sport”.

A Di Matteo lo Slalom Roccella – San Cataldo

A Di Matteo lo Slalom Roccella – San Cataldo

Nel terzo atto del campionato siciliano slalom, successo del pilota della RO Racing davanti a Salvatore Catanzaro e Giuseppe Medica. La corsa è iniziata con due ore di ritardo per lo sversamento doloso d’olio lungo il percorso. Trapani Corse al top fra le scuderie. 

Una gara tormentata nelle sue battute iniziali, ma avvincente nel suo sviluppo e nell’epilogo finale. 

Il quarto atto dello Slalom Roccella- San Cataldo ha vissuto una prima fase molto complessa, quando alle prime luci dell’alba il management di “Passione e Sport”, associazione promotrice dell’evento, ha scoperto che un km del percorso di gara fosse stato scientemente irrorato con dell’olio, circostanza che ha quindi comportato una radicale ed oculata detersione del tratto interessato. 

Oltre all’ aggravio di tempo per le operazioni di pulitura, si è aggiunto anche quello necessario allo svolgimento di una manche di ricognizione, dapprima non prevista nello statuto dell’evento. La coscienziosa decisione di effettuare una salita aggiuntiva è stata infatti assunta dal collegio di gara su segnalazione del direttore, col fine di far conoscere con precisione ai piloti (chiamati ad un briefing preliminare sulla parte di tracciato sporca), le condizioni contingenti del percorso, valutato percorribile e sicuro dopo le accurate operazioni di ripristino. 

La cronaca sportiva ha registrato la vittoria assoluta di Antonino Di Matteo della Scuderia RO Racing, protagonista di giornata con la sua Gloria C8 davanti al secondo assoluto Salvatore Catanzaro, lui federato alla compagine Armanno Corse ed al volante di una monoposto Gloria B5. 

Terzo gradino del podio per Giuseppe Medica, in gara con la propria Radical ProSport. 

In gruppo S vittoria per Alfonso Belladonna della Scuderia Nebrosport, in E1 trono di raggruppamento per Maurizio Anzalone del MotorTeam Nisseno, mentre in gruppo A il successo è andato a Roberto Lombardo della Caltanissetta Corse. 

Per le vetture VST successo di Carmelo Arasi, nel gruppo E2SH vittoria a Gaspare Giancani dell’Island Team, in gruppo N affermazione di Mario Radici del team Piloti per Passione. 

Fra le bicilindriche, trono di giornata a Giorgio Caschetto. 

Camillo Mule’ del Motor Team Nisseno, ha invece fatto suo il raggruppamento RS Plus. 

A fronte di 50 partenti, 48 sono risultati i classificati. 

Il commento di Michele Vecchio, patron della Passione e Sport:

“Abbiamo iniziato con 2 ore di ritardo a causa di olio sulla strada versato per circa 1 km durante la notte, ed è stato quindi necessario l’intervento di un mezzo speciale per la pulitura dell’asfalto. Per ragioni di sicurezza è stata inserita da parte del collegio dei commissari sportivi, su solerte segnalazione del direttore di gara, una manche di ricognizione tesa a permettere ai piloti la presa di conoscenza delle effettive condizioni del percorso. Sono varie le figure che intendo doverosamente ringraziare per lo svolgimento della gara di oggi, conclusa brillantemente a dispetto delle monumentali difficoltà incontrate. 

Ringrazio per la presenza il Questore di Caltanissetta, il Dott. Emanuele Ricifari, la persona di Maurizio Giugno, delegato provinciale Aci Sport Caltanisetta ed ancora Massimo Cambria, osservatore e supervisore Aci Sport, Pietro Restivo, presidente del collegio dei commissari sportivi e Gianmarco Lumia, neo direttore di gara dì Caltanissetta. 

Mi piace infine evidenziare la grande disponibilità del presidente della Commissione Slalom di Aci Sport, Marco Cascino. 

Adesso i nostri sforzi si concentrano sulla seconda edizione della salita di Linguaglossa, in programma fra il 22 ed il 24 aprile, evento che crediamo meriti la massima attenzione da parte dei piloti per la straordinaria bellezza del percorso. 

Comunicazione Passione e Sport 

Foto Naxos Pro Racing – Articolo il Tornante.it